Come pago in vacanza?

Non aspettare l’ultimo giorno per prenotare in banca la valuta straniera.
Rispetto alla cifra da portare con te ricorda che esistono normative antiriciclaggio, di monitoraggio fiscale che allo stato attuale limitano ad un massimo di Euro 10.330,00 la valuta e/o i titoli al seguito senza dichiarazione. Sappi che per gli importi superiori occorre una dichiarazione effettuata presso una banca o un ufficio doganale o un comando della Guardia di Finanza, entro le 48 ore precedenti la partenza. Comode e sbrigative sono le carte di credito: ti evitano il disturbo di portare denaro contante e ti tranquillizzano. Inoltre molte carte ti offrono, senza alcun costo aggiuntivo, servizi di assistenza e di consulenza esclusivi; in questo caso ricordati di prendere con te anche il numero del telefono che il distributore della tua carta di credito ha predisposto se avrai bisogno di chiamare dall’estero; molte rimborsano le spese solo se il titolare ha prima contattato la centrale operativa. La carte di credito normalmente ha un limite del tetto di spesa; provvedi a controllarlo ed eventualmente ad innalzarlo. Soprattutto verifica che la tua carta sia accettata nel paese in cui vai in vacanza.

ATTENZIONE: la nuova carta di credito “electron” non è accettata ovunque.

Ricorda comunque che è buona regola farsi consigliare direttamente dalla tua banca.
Ora in Europa è più facile viaggiare, nei paesi che hanno aderito al sistema della Moneta unica non è più necessario cambiare la valuta.

Services Sidebar

This is a temporary sidebar. Please go to Appearance >> Widgets to configure it.